A+ A A-

Consiglio Nazionale

Il Consiglio nazionale è organo di coordinamento, promozione, indirizzo e decisionalità politica della dimensione nazionale dell’Aimc, secondo le linee generali deliberate dal Congresso nazionale. Esso è garante dell’andamento generale e dell’unità ideale, organizzativa e programmatica dell’Associazione. In particolare, al Consiglio nazionale sono affidati i compiti di: attivare la ricerca in ordine alle problematiche sociali, educative, professionali, formativo-scolastiche; rafforzare e sviluppare la visibilità del sistema delle professioni scolastiche; favorire il riconoscimento dell’autonomia dell’Aimc all’interno del sistema di autonomie sociali; interagire con le istituzioni, con la realtà sociale, ecclesiale, politica e con le espressioni dell’associazionismo professionale e del volontariato nazionale ed internazionale; promuovere linee di politica associativa nell’interazione tra ragioni identitarie e originalità dei diversi contesti;  favorire la promozione di una cultura associativa come alternativa a forme di individualismo e di localismo; riorientare il rapporto scuola/società nel segno della centralità della persona; sviluppare la coscienza laicale, generativa di stili di gratuità, di servizio e di solidarietà, in primo luogo nella stessa comunità associativa; svolgere le funzioni di coordinamento e vigilanza su ogni dimensione associativa.  Il Consiglio, inoltre: risponde al Congresso nazionale, nel rispetto delle norme di legge e statutarie, dell’attuazione, durante il periodo del proprio mandato, delle deliberazioni e degli indirizzi programmatici approvati dallo stesso Congresso nazionale; determina la quota sociale annuale secondo le modalità di cui al successivo art. 37; predispone ed approva il bilancio consuntivo;  promuove la formazione dei soci sia direttamente, sia sostenendo adeguatamente l’iniziativa delle altre dimensioni territoriali dell’Associazione; convoca la Conferenza nazionale di cui all’art. 29; indice il Congresso nazionale, con la modalità di cui all’art. 24.  Il Consiglio è formato da ventisette membri eletti dal Congresso nazionale, tenendo presenti sia il criterio della rappresentanza professionale sia quello della rappresentanza territoriale. Fanno parte a pieno titolo del Consiglio, oltre ai Consiglieri eletti, i Presidenti regionali. Le modalità di elezione sono demandate al Regolamento di cui all’art. 35. Si riunisce, su convocazione del Presidente nazionale, almeno tre volte l’anno. Può essere convocato in via straordinaria su motivata richiesta di almeno due terzi dei suoi componenti.  Il Consiglio nazionale si dota di un Regolamento interno per il proprio funzionamento;  elegge il Presidente nazionale e, al suo interno, tre membri del Gruppo operativo di cui all’art. 28. (art.25 Statuto)

CONSIGLIERI IN CARICA

ATZORI PAOLA

BIANCA ZINA

CASTELLANO PASQUALE

CENTOMANI PAOLO

CLARIS SONIA

DE GIOSA FRANCESCA

DESIDERI GIUSEPPE

DI IANNI ADA

DI STEFANO CATERINA

FOSSON CORRADO

MOSTI ELEONORA

MUSTO ROSA

NEGRO MARIANO

PAGNI FEDI STEFANO

PATERNITI BARDI GIULIANA

PETRAROLO MARINO

RINZIVILLO CARLO

ROCCA ANTONIO

SALA LUCIANA TEODOLINDA

SPADONI MARILENA

TALÀ ENRICA

TARTAGLINO EMILIO

TESTONE BIANCA

TOMBOLINI ESTER

TOSCANI DONATA

VINCI LAURA

ZAMPELLA GIACOMO